• Autunno tempo di funghi: ecco i 10 commestibili più noti

    1. Funghi commestibili: PORCINI
    Il porcino è il re dei funghi commestibili, il più pregiato e il più ricercato in assoluto. Composto da tubuli che vanno da bianco a giallastro, facilmente separabili dal cappello, il porcino ha gambi che vanno da 5 a 20 cm di altezza per un diametro che può oscillare dai 2 agli 8 cm. Il gambo del porcino è grosso e robusto, leggermente assottigliato all’apice. La carne del fungo porcino è bianca, compatta e soda. L’odore fungino del porcino è inconfondibile e il suo sapore è delizioso. I funghi porcini sono tra i funghi commestibili più impiegati in cucina, possono essere consumati crudi in insalata con scaglie di Grana Padano, perfetti trifolati, sott’olio o secchi nel sugo di pomodoro per la pasta o per risotti strepitosi.  

    2. Funghi commestibili: OVOLI
    Composto da lamelle giallo carico, libere e fitte, la carne del fungo commestibile chiamato ovolo è internamente bianca e leggermente gialla sotto la cuticola. La sua consistenza è tenera e i suoi profumi delicati lo rendono uno dei funghi commestibili più apprezzati. Il suo gambo può variare da 8 a oltre 15 cm ed è ricoperto da una leggera lanuggine. Gli ovoli sono funghi buonissimi, ottimi anche crudi nelle insalate, al forno o addirittura nelle minestre in brodo. 

    3. Funghi commestibili: CHIODINI
    I chiodini sono forse tra i funghi commestibili più conosciuti. Le loro lamelle non sono molto fitte e virano dal bianco al giallognolo fino a diventare rossastre con l’avanzare dell’età. Il loro gambo molto esile e slanciato, può variare da 5 a oltre 20 cm. Si tratta di un gambo fibroso e ricoperto di squamette bianche o giallo chiaro. La carne dei funghi chiodini è bianca, soda e fibrosa e il suo sapore è piacevolmente amarognolo. I funghi chiodini, come per tutti i funghi commestibili, devono essere consumati con parsimonia per evitare problemi di intossicazione. I funghi chiodini sono ottimi trifolati e sott’olio.

    4. Funghi commestibili: PIOPPINI
    Detti anche Piopparelli, i funghi commestibili pioppini hanno lamelle fitte di colore biancastro fino ad arrivare al bruno-tabacco. Il loro gambo cilindrico e affusolato può essere alto da 8 a 10 cm. La carne dei funghi pioppini è bianca, tenera nel cappello e leggermente più callosa nel gambo. Questo fungo commestibile è conosciuto ed apprezzato sin dai tempi antichi. I funghi pioppini sono perfetti per accompagnare tutti i tipi di carne, perfetti se affiancati a polenta o purè di patate.  

    5. Funghi commestibili: PRATAIOLI
    I funghi commestibili della categoria Prataiolo, hanno lamelle libere, sottili e con sfumature che vanno dal rosa al bruno fino a diventare nere verso l’estremità finale. Il gambo è robusto e pieno, di colore biancastro e liscio. La carne dei funghi prataioli è spessa e bianca, dal profumo molto gradevole. Il sapore di questi funghi commestibili è dolce e delicato ed è perfetto se abbinato a insalate, primi piatti a base di pasta e contorni per carni bianche.

    6. Funghi commestibili: GALLINACCI o FINFERLI
    I finferli hanno lamelle irregolari dello stesso colore del cappello. Il gambo varia da 2 a 8 cm ed è pieno e sodo. La carne dei finferli è spessa, biancastra o leggermente gialla. Il profumo dei finferli è fruttato dal sapore dolce e gradevole. I finferli in cucina sono utilizzati per mix di funghi perfetti come contorni autunnali, ideali se abbinati allo speck nei primi piatti. Ottimi se abbinati alla polenta!

    7. Funghi commestibili: MAZZE DI TAMBURO
    Le mazze di tamburo hanno lamelle libere e molto fitte, il loro gambo va da 5 a oltre 40 cm di altezza ed è ricoperto da numerose squame brunastre. La cane delle mazze di tamburo è bianca, fragile e dal sapore di nocciola. Delle mazze di tamburo si mangia solo il cappello, ottimo impanato e fritto o al forno.

    8. Funghi commestibili: LINGUE DI BUE
    La carne di questo fungo non molto comune è molle e biancastra dal sapore leggermente acidulo e nonostante questo viene consumato anche crudo. Il suo aspetto è simile alla carne di fegato ed è ricco di vitamina C.

    9. Funghi commestibili: GELONI – ORECCHIONI
    I funghi geloni, detti anche orecchioni, hanno lamelle fitte e bianco-giallastre. Il gambo di questi funghi commestibili è laterale, a volte quasi assente. La carne di questi funghi è spessa, tenace e molto elastica. In cucina si preparano arrostiti o come una cotoletta, impanati e fritti, accompagnati con una fresca insalata mista.

    10. Funghi commestibili: PRUGNOLI
    Il prugnolo ha lamelle strette e che variano dal biancastro al rosa. La loro carne è bianca, molle e tenera dal profumo di pasta o di pane. I prugnoli si abbinano alla perfezione con la polenta, con lo zafferano per primi piatti eccellenti, ma sono deliziosi anche impanati e fritti.

    85 visite
    0 commenti
  • Lascia un tuo commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
    Campi obbligatori *