• Dal pane artistico al super-piccante: i trend in cucina per il 2021

    Dopo un 2020 che ha visto gli italiani ai fornelli come mai prima d’ora ecco le prossime tendenze del food casalingo secondo Pinterest

    Il 2020 per gli italiani, ma non solo, è stato indubbiamente l’anno della nuova foga culinaria, complice una pandemia che ha riportato in auge la casa come polo dei consumi e dell’intrattenimento. Abbiamo assistito a fenomeni quali “la saga dell’introvabile lievito” e la rinascita dell’aperitivo casalingo, tra post su Instagram e meme su Facebook.

    Il 2021, anno in cui si spera -ma cautamente- in un ritorno alla normalità, continuerà comunque ad essere caratterizzato dalla varietà di sperimentazioni culinarie e ricerca costante di nuovi sapori ed abbinamenti, il tutto con creatività estetica.

    Ad individuare quali saranno le tendenze più calde sul tema è come sempre il team di Pinterest, che si avvale delle ricerche emergenti sulla propria piattaforma (l’anno scorso ha annunciato 100 tendenze per il 2020 che si sono realizzate nell’80% dei casi).

    Un vademecum di grande interesse per gdo e industria, che devono scegliere oculatamente quali prodotti e ingredienti portare a scaffale, ma anche come presentarli in comunicazione e sui social.

    Vediamo allora quali saranno i trend del food in cucina per il 2021, con relativo dettaglio sulle ricerche associate.

    1Tutti possono essere una stella Michelin: gli italiani daranno libero sfogo alla creatività con nuovi piatti che tentano con crescente maestria di imitare i grandi chef stellati.

    Aumento rispetto all’anno precedente delle ricerche di:

    2 Il super piccante è il nuovo umami: dopo un anno “per stomaci forti” i sapori delicati si mettono da parte in favore di piatti che sfidano il palato per “potenza di fuoco”.

    Aumento rispetto all’anno precedente delle ricerche di:

    3Un tagliere per tutto: I tagliere tradizionali di salumi e formaggi sono “out”, spazio a tripudi di caramelle, frutta, marmellate e cibo messicano.

    Aumento rispetto all’anno precedente delle ricerche di:

    46 visite
    0 commenti
  • Lascia un tuo commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
    Campi obbligatori *