• Ecco le 100 personalità più influenti del mondo del bar: Italia presente

    Influencer, come si può tranquillamente notare nella vita di ogni giorno, è un termine ormai etichettato quasi come negativo. Qualcuno lo fa di professione, qualcun altro vuole diventarlo senza neanche avere uno scopo, e difficilmente riscontra apprezzamenti. È invece importante elogiare chi davvero influenza i propri colleghi e i propri ambienti, grazie a carisma, responsabilità e coraggio. Drink Internationals ha pubblicato la lista delle 100 personalità più importante dell’industria del bar. E l’Italia è ben rappresentata.

    La lista celebra e premia quelle personalità che, nello specifico quest’anno, “hanno dimostrato di poter valere e avere un impatto durante la pandemia”, momento storico nel quale il mondo del bar si è convertito ai social come mai prima. Bartender, distillatori, giornalisti, consulenti: chiunque abbia un volto e un nome tali da spostare equilibri e idee, sempre in maniera onesta e propositiva. Più di cento contribuenti hanno votato per stilare la lista, alla seconda edizione: al numero uno è stata segnalata Monica Berg, volto del Tayer+Elementary di Londra, secondo posto per il suo partner Alex Kratena e terzo per Ryan Chetiyawardana, che lo scorso anno aveva colto la medaglia d’oro.

    L’italiano meglio piazzato è Simone Caporale (numero 16)( nella foto), dal 2019 consulente freelance dopo una vita al bancone del gotha dei bar (l’Artesian su tutti), è anche stella del web con i suoi video sulla miscelazione. È attesa l’apertura del suo nuovo locale, Sips, a Barcellona. Al numero 28 Agostino Perrone, pluripremiato ed elegantissimo manager del Connaught di Londra, che durante il lockdown ha speso ore e passione per continuare la sua attività di supporto, divulgazione e formazione anche online.

    Gradino numero 55 per Mario Farulla, che dopo i trionfi del Baccano a Roma (numero 70 dei Best Bars 2019) ha accettato di prendere le redini del Chapter Roma: un nuovo concetto di bar d’albergo, del quale Farulla ha parlato a Beverfood pochi giorni fa.  C’è Diego Ferrari,  (numero 83) brand ambassador per Matusalem e teorico della miscelazione a bassa gradazione, per la quale ha pubblicato nel 2018 Cocktail low alcohol. Nuove frontiere della miscelazione.

    Chiudono la presenza azzurra in lista Giacomo Giannotti (91), in passato vincitore della World Class Spagna, ideatore del magico speakeasy di Barcellona Paradiso, e alle prese con la sua nuova creatura Galileo; e il sempreverde Dario Comini (94), alfiere e guru della miscelazione molecolare e proprietario del Nottingham Forest, per un buon decennio presenza fissa dei migliori 50 bar del mondo. Comini, oltre ad essere autore di successo, è anche dietro le quinte di Mixology Experience, nuova piattaforma di interazione per i bar milanesi.

    Bar World 100 list 2020

    1. Monica Berg, Tayer Elementary – Londra, UK
    2. Alex Kratena, Tayer Elementary – Londra, UK
    3. Ryan Chetiyawardana, Mr Lyan – Londra, UK
    4. Ivy Mix, Leyenda/Speed Rack – New York, USA
    5. David Wondrich, Storico, autore – New York, USA
    6. Lynnette Marrero, Speed Rack – New York, USA
    7. Renato Giovannoni, Floreria Atlántico – Buenos Aires,
    8. Shingo Gokan, Speak Low – Shanghai, Cina
    9. Carina Soto Velasquez, Quixotic Projects Parigi, Francia
    10. Ian Burrell, Rum ambassador – Londra UK
    11. Vijay Mudaliar, Native – Singapore
    12. Iain Griffiths, Trash Collective – Toronto, Canada
    13. Julie Reiner, Clover Club – New York, USA
    14. Hidetsugu Ueno, High Five – Tokyo, Giappone
    15. Dave Broom, Autore – Brighton, UK
    16. Simone Caporale, Consulente – Londra UK
    17. Stephanie Simbo, Plantation/Beyond Bars Akademia – Parigi, Francia – Città del Capo, Sudafrica
    18. Julio Bermejo, Tommy’s – San Francisco, USA
    19. Vivian Pei, The Kitchen Society – Singapore
    20. Paul Gabie, Proof & Co – Singapore
    21. Ashtin Berry, Radical Xchange – New Orleans, USA
    22. Remy Savage, Le Syndicate – Parigi, Francia
    23. Erik Lorincz, Kwant – Londra UK
    24. Kelsey Ramage, Trash Collective – Toronto, Canada
    25. Tim Etherington Judge, Healthy Hospo – UK
    26. Holly Graham, Drink Magazine – Hong Kong, Cina
    27. Ara Carvallo, Barra Mexico/Distill Ventures – Amsterdam, Paesi Bassi
    28. Ago Perrone, The Connaught – Londra, UK
    29. Lauren Mote, Diageo Reserve – Amsterdam, Paesi Bassi
    30. Iain Mcpherson, Panda & Sons – Edimburgo, UK
    31. Maggie Campbell, Privateer Club – Massachusetts, USA
    32. Anna Sebastian, Artesian – Londra, UK
    33. Matt Whiley, Scout – Sydney, Australia
    34. Danil Nevsky, Indie Bartender – Barcellona, Spagna
    35. Agung Prabowo, Old Man – Hong Kong, Cina
    36. Camille Ralph-Vidal, La Maison Wellness – Londra, UK
    37. Jay Khan, Coa – Hong Kong – Cina
    38. Paige Aubort, Coleman’s Academy – New Orleans, USA
    39. Jeffrey Morgenthaler, Clyde Common – Portland, USA
    40. Caroline Rosen, Tales of the Cocktail – New Orleans, USA
    41. Thanos Prunarus, Baba au Rum – Atene, Grecia
    42. LUKe Whearty, Byrdi – Melbourne, Australia
    43. Arina Nikolskaya, Moscow Bar Show – Mosca, Russia
    44. Christina Veira, Consulente – Toronto, Canada
    45. Ben Branson, Seedlip – UK
    46. Kurt Schlechter, Cause Effect Cocktail Kitchen – Città del Capo, Sudafrica,
    47. Chris Cabrera, Ambassador Grey Goose – New York, USA
    48. Sam Ross, Attaboy – New York, USA
    49. Martin Hudak, Maybe Sammy – Sydney, Australia
    50. Jackie Summers, Autore – New York, USA
    51. Indra Kantono, Jigger & Pony – Singapore
    52. Aki Wang, Indulge Experimental Bistro – Taipei, Taiwan
    53. Hamish Smith, Class/Drinks International – Londra, UK
    54. Anistatia Miller, Autore – UK
    55. Mario Farulla, Chapter Roma – Roma, Italia
    56. Camper English, Alcademics – San Francisco, USA
    57. Tess Posthumus, Flying Dutchmen Cocktails – Amsterdam, Paesi Bassi
    58. Derek Brown, Columbia Room – Washington, USA
    59. Dave Arnold, Booker & Dax – New York, USA
    60. Márcio Silva, Consultant – San Paolo, Brasile
    61. Tomas Estes, Ocho Tequila – Portland, USA
    62. Dale DeGroff, Consultant – New York, USA
    63. Antonio Lai, Quinary – Hong kong, Cina
    64. Eddie Rudzinskas, Cocktails For You – Monaghan Town, Irlanda
    65. Hannah Sharman-Cox, London Cocktail Week – Londra, UK
    66. Robert Simonson, Autore – New York, USA
    67. Sandrae Lawrence, Cocktail Lovers – Londra, UK
    68. Zdeneck Kastanek, Proof & Co – Singapore
    69. Aaron Diaz, Carnaval Bar – Lima, Perù
    70. Philip Bischoff, Four Seasons Hotel – Bangkok, Tailandia
    71. Tristan Stephenson, Black Rock – UK
    72. Bannie Kang , Bar Mu – Taipei, Taiwan
    73. Yangdup Lama, Sidecar – Nuova Delhi, India
    74. Jacob Briars, Bacardi – Londra, UK
    75. Lars Williams, Empirical Spirits – Copenhagen, Danimarca
    76. Diego Cabrera, Salmon Guru – Madrid, Spagna
    77. Hannah Lanfear, The Mixing Class – Londra, UK
    78. Jared Brown, Autore/Distillatore – UK
    79. Jim Meehan, Writer – Portland, USA
    80. Jack McGarry, Dead Rabbit – New York, USA
    81. Alexandre Gabriel, Maison Ferrand – Parigi, Francia
    82. Jason Williams, Proof & Co – Singapore
    83. Diego Ferrari, Cocktail Art/MatUSAlem Rum – Milano, Italia
    84. Simon Difford, Difford’s Guide – Londra, UK
    85. Michael Callahan, Compound Collective – Singapore
    86. Martin Cate, Smuggler’s Cove – San Francisco, USA
    87. Chris Lowder, Proof & Co – Shanghai, Cina
    88. Jillian Vose, Dead Rabbit – New York, USA
    89. Colin Chia, Nutmeg & Clove – Singapore
    90. Vasilis Kyritsis, The Clumsies – Atene, Grecia
    91. Giacomo Giannotti, Paradiso – Barcellona, Spagna
    92. Angus Winchester, Alconomics – New York, USA
    93. Julio Cabrera, Café La Trova – Miami, USA
    94. Dario Comini, Nottingham Forest – Milano, Italia
    95. Claire Sprouse, Hunky Dory/Outlook Good – New York, USA
    96. Nico de Soto, Mace/Danico – Parigi, Francia
    97. Artem PerUK, El Copitas – San Pietroburgo, Russia,
    98. Beckaly Franks, The Pontiac – Hong Kong, Cina
    99. Tara Fougner, Thirsty Media – New York, USA
    100. Ashish Sharma, Four Seasons Hotel – Kuala Lumpur, Malesia

     

    50 visite
    0 commenti
  • Lascia un tuo commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
    Campi obbligatori *