• Nascono i ghiaccioli geometrici ‘The Better Pop’ per chi ha i denti sensibili al freddo

     

    In estate amiamo ristorarci con cibi e bevande fredde, dai gelati alle bibite. Eppure tanti (e forse è capitato anche a voi almeno una volta nella vita) provano una tremenda esperienza di dolore non appena qualcosa di glaciale si avvicina alla nostra bocca. una forma più facile da mordere, soprattutto per chi è sensibile al freddo

    Si tratta di un disturbo chiamato sensibilità dentale. Il risultato? Dolori brevi ma acuti quando i nostri denti entrano a contatto con il freddo (in casi particolari anche con il caldo). Una bella scocciatura, soprattutto in estate! Eppure, negli Stati Uniti, la food designer Ruby Schechter dice di aver trovato la soluzione. Ha creato infatti una linea di ghiaccioli dalla particolare forma geometrica a nido d’ape, dei rettangoli grossi quanto una tavoletta di cioccolato composti da 15 celle esagonali.

    La forma brevettata dovrebbe essere più facile da mordere e non crea disturbi a chi soffre di sensibilità dentale. E ha un altro vantaggio. Secondo la designer infatti questo sistema esagonale fa sì che il prodotto sia più pratico da condividere perché, per esempio, la mamma può staccarne un pezzetto per il proprio figlio senza problemi.

    Il ghiacciolo si chiama The Better Pop e potete provarlo due volte alla settimana per tutta l’estate al mercato gastronomico Smorgasburg di New York: il giovedì, fino al 29 agosto, all’interno del Brooklyn Bridge Park, lungo la Harbor View Lawn, e il sabato, fino al 28 settembre, nel vicino quartiere di Williamsburg.

    The Better Pop è un ghiacciolo salutare non solo per chi ha i denti sensibili al freddo. Come racconta la designer sul suo sito, il progetto è nato per la madre, che da sempre soffre di problemi all’apparato digerente.il kombucha, ricco di probiotici, è l’ingrediente base

    I medici le raccomandavano di prendere probiotici, batteri buoni ritenuti in grado di agire positivamente sulla flora batterica intestinale e sul sistema immunitario. Era però stanca di andare avanti a pillole.

    Allora la figlia Ruby, sapendo che il kombucha, una bevanda fermentata a base di tè, era ricco di probiotici, le fece provare questa nuova esperienza, ma con scarsi risultati. Si tratta infatti di un liquido frizzantino e leggermente acido, molto diverso dal tè che tutti noi conosciamo.

    Ecco allora l’idea: creare un ghiacciolo a base di kombucha per poterne assorbire i benefici in modo piacevole. The Better Pop è infatti composto da solo due ingredienti: la bevanda fermentata e la frutta fresca, niente succhi o zuccheri aggiunti. Tutto viene frullato e poi inserito negli stampi, che hanno rappresentato la seconda fase del progetto: creare una forma che permettesse a tutti di assaggiare il ghiacciolo.

    Inizialmente quattro erano i gusti disponibili: fragola, mirtillo, mango e piña colada. A meno di un anno dall’inizio dell’avventura (ottobre 2018) si sono aggiunte ricette particolari come peperoncino, ananas e tamarindo, ciliegia e sumac (una spezia dal sapore aspro), mela, vaniglia e cannella e infine arancia e mango.

    74 visite
    0 commenti
  • Lascia un tuo commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
    Campi obbligatori *